Il risparmiatore che investe in titoli mobiliari il più delle volte si lascia consigliare da un Promotore Finanziario, in qualche caso invece si rivolge ad un Consulente Finanziario Indipendente.

Si sa che il Promotore può tendere a fare gli interessi dell’Istituto che rappresenta piuttosto che quelli del cliente, e spesso i consuntivi della gestione del portafoglio sono presentati con un linguaggio abbastanza incomprensibile. Il Consulente Indipendente deve invece, per definizione, fare sempre gli interessi del cliente; tuttavia anche se in buona fede può commettere errori e/o non presentare adeguatamente l’analisi dei consuntivi.

Il risparmiatore che utilizza Stock, imparando ad analizzare nel modo più completo ed approfondito i risultati della gestione del portafoglio, acquista una maggiore conoscenza dei mercati finanziari e dei prodotti che il Promotore, o il Consulente, gli consiglia.

L’utilizzo di Stock migliora quindi la capacità di comprensione nel dialogo tra il risparmiatore ed il suo consulente, a tutto vantaggio della scelta degli investimenti più profittevoli.

Vi sono ora anche risparmiatori esperti che scelgono e compiono autonomamente gli investimenti (il trading on-line permette di accedere ai mercati direttamente), senza l’aiuto di alcun consulente. In questo caso Stock è indispensabile per il risparmiatore perché gli permette di seguire nel dettaglio la gestione del portafoglio e di valutarne con precisione i risultati.

Ogni risparmiatore sa bene quanto gli è costato il capitale che decide di investire; una maggiore capacità di valutazione dei risultati è sempre desiderabile.

Rendimento Prodotto